Autore:

Primi caldi: cure naturali per i disturbi più comuni

28 maggio 2014

Nell’immaginario collettivo, la bella stagione con i primi caldi è sinonimo di benessere, ma non sempre è così. In queste settimane possono infatti manifestarsi alcuni disturbi legati a questo periodo di “transizione”, caratterizzato spesso da alternanza tra temperature miti e bruschi cali. Un valido aiuto per affrontare al meglio queste giornate può essere rappresentato dall’omeopatia, che offre una serie di soluzioni per tutte le esigenze: i medicinali omeopatici risultano in molti casi utili per il trattamento dei fastidi che possono manifestarsi in concomitanza con il cambio di stagione, con un’azione di lungo periodo. Dall’insonnia alla necessità di depurare l’organismo, passando per la stanchezza e l’affaticamento, i medicinali omeopatici sono da considerarsi una scelta consigliabile, alternativa in alcuni casi alla farmacologia tradizionale. Merito di alcuni importanti vantaggi, come la pressoché totale assenza di tossicità ed effetti collaterali, che rendono questi prodotti adatti a tutta la famiglia, in particolare anziani e bimbi piccoli, e complementari ad altre terapie.

Insieme alla dottoressa Valentina Petitto, farmacista e Dottore di Ricerca in Scienze Botaniche, scopriamo quali sono i principali disturbi legati al cambio di stagione e le relative soluzioni messe in campo dalla ricerca in ambito omeopatico e fitoterapico.

STANCHEZZA E AFFATICAMENTO – “Con il cambio di stagione” – dice la dottoressa Petitto– “E’ importante rinforzare l’organismo. Da un punto di vista fitoterapico, per chi magari si sente un po’ affaticato o giù di tono, sono di grande aiuto le cosiddette piante adattogene: sono piante che diminuiscono la percezione dello stress dando modo all’individuo di reagire meglio. In particolare consiglio il Ginseng, l’Eleuterococco (particolarmente indicato per la donna) e anche la Rodiola, disponibili in farmacia come integratori (in diverse forme farmaceutiche: flaconcini, bustine orosolubili, tavolette, capsule…) da assumere quotidianamente e di norma al mattino.
Ritengo molto utile, inoltre, un prodotto come BI-OPTIMUM S Stress, complemento nutrizionale a base di glicerofosfato di magnesio, taurina e vitamina B6, tutte sostanze atte a combattere lo stress psicofisico”.

DEPURAZIONE DEL CORPO – “Il secondo passo da compiere in vista del cambio di stagione può essere una depurazione a livello epatico, una buona abitudine che dovrebbe essere messa in pratica durante tutto l’anno. Io consiglio a questo proposito l’assunzione di Cy.Ta.Fu., un medicinale omeopatico a base di Tintura Madre di Carciofo, Tarassaco, Fumaria, da assumere sotto forma di 30 gocce al giorno diluite in un bicchiere d’acqua, 2 volte al giorno, per almeno un paio di mesi”.

Se volete approfondire un argomento, utilizzate il nostro motore di ricerca, che vi proporrà tutti gli articoli di amicopediatra.it in cui l'argomento è trattato.



Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.