Nascita – Capoarticolo

Ci si trova improvvisamente in una situazione assolutamente nuova (soprattutto se si è alla prima esperienza). La gioia e l’emozione si mescolano alla stanchezza, ai dubbi, alla paura di sbagliare e di non essere sufficientemente capaci di affrontare i problemi quotidiani . Negli articoli che seguono un aiuto a conoscere meglio il nuovo arrivato.

La Nascita:Indice 11 ottobre 2011

Nascita

Il termine neonato significa letteralmente nuovo nato. Nel bambino questo periodo corrisponde ai primi ventotto giorni di vita. Non c’e nulla di più emozionate nella vita del sentire il primo vagito di un bimbo, del proprio bimbo…

La nascita in ospedale 9 ottobre 2011

La nascita in ospedale

L’ostetrica accoglie il neonato, aspira con una cannuccia le secrezioni della bocca e del naso, taglia il cordone ombelicale e lo riaffida alla mamma. Il neonatologo presente al parto, lo visita, e gli assegna il primo punteggio della sua vita valutando alcuni indici di vitalità con il punteggio di APGAR…

Allattamento al seno 8 ottobre 2011

Allattamento al seno

Il latte materno rappresenta il miglior alimento per i neonati, perché fornisce tutti i nutrienti di cui hanno bisogno nella prima fase della loro vita: acidi grassi polinsaturi, proteine, ferro assimilabile. Inoltre, contiene sostanze bioattive e immunologiche che sono fondamentali per proteggere il bambino …

Allattare al seno – Come si fa 7 ottobre 2011

Come allattare

Rilassatevi e riposate il più possibile, bevete molto e tenete una dieta la più possibile varia, ricca di liquidi, sali minerali e vitamine e con un buon apporto di calorie (almeno 600 in più al giorno). Non fumate. Mantenete il seno ben pulito, sia per evitare di trasmettere infezioni al vostro bambino…

Allattamento al seno: i dubbi… 6 ottobre 2011

Allattamento al seno: i dubbi

Ogni quanto devo attaccarlo? Posso mangiare di tutto? Avrò latte a sufficienza ? Con questo terribile mal di denti posso prendere qualche medicina senza danneggiare il bambino ? In questo articolo una risposta ai vostri dubbi…

Allattamento artificiale 5 ottobre 2011

Allattamento artificiale

I latti formulati (in polvere o liquidi) sono concepiti per integrare il latte materno se è insufficiente, o per sostituirlo al meglio se la mamma non è in grado di allattare. La loro composizione si avvicina il più possibile a quella del latte materno, che è il latte di riferimento…

Sviluppo Psicomotorio 1 ottobre 2011

Sviluppo Psicomotorio

In poco tempo impara ad organizzare i suoi movimenti, a riconosce le persone che si occupano di lui, incomincia ad articolare le prime parole, manifesta ciò che gli piace e ciò che non gli va a genio…

La Crescita 30 settembre 2011

La Crescita

Il peso e l’altezza di un bambino sano dipendono fondamentalmente dalle caratteristiche genetiche ereditate dai genitori, e dalle condizioni di vita (ambientali, igieniche, affettive). Soprattutto l’altezza è influenzata dalla predisposizione genetica…

Il Pediatra di Famiglia 30 settembre 2011

Il Pediatra di Famiglia

l pediatra che avete scelto per Vostro figlio è un libero professionista convenzionato col Sistema Sanitario Nazionale; la convenzione gli affida l’assistenza completa e generale del bambino: questo significa che il suo compito spazia dalla prevenzione, alla educazione sanitaria, ai controlli sulla salute infantile …

Il neonato: piccoli problemi 30 settembre 2011

Il neonato: piccoli problemi

Il nasino chiuso , qualche puntino rosso che improvvisamente compare sul suo corpo, il singhiozzo che non passa ,gli occhietti che si incrociano,una crisi di pianto improvvisa che ci toglie il fiato e tante altre situazioni che generano qualche apprensione. Il tuo amico pediatra ti spiega di cosa si tratta…

SIDS 30 settembre 2011

SIDS

E’ il nome dato alla morte improvvisa ed inaspettata di un lattante apparentemente in buone condizioni di salute. Ancora al giorno d’oggi non si sa perché questi bambini muoiano. Le cause del decesso restano inspiegate anche dopo l’esecuzione della autopsia…

Incidenti domestici – Come prevenire 28 agosto 2011

Come prevenire gli incidenti domestici

La prevenzione degli incidenti richiede politiche che prevedano ambienti, regole, tempi più a misura di bambino e che contribuiscano ad insegnare al bambino a convivere con di questi pericoli…

Soffocamento, inalazione di un corpo estraneo – Incidenti domestici 26 agosto 2011

Soffocamento

Il respiro del bambino viene impedito da cause esterne. Si tratta di un incidente frequente nei primi 4 anni di vita, spesso dovuto a mancanza di sorveglianza da parte degli adulti.

Da 0 a 3 mesi – Incidenti domestici 25 agosto 2011

Incidenti da 0 a 3 mesi

Vi è un rischio incidenti anche nei primissimi mesi… Infatti, culla, lettino, finestrini e seggiolino dell’auto possono serbare sorprese! Nella tabella le principali misure di prevenzione…

Cianosi – Pelle bluastra – Cosa fare se 29 maggio 2011

Cianosi - Pelle bluastra

La cianosi (colorito bluastro o nerastro della pelle) è l’effetto di una riduzione dell’ossigeno nel sangue, dovuta, in genere, a due possibili meccanismi:…

Ecchimosi – Cosa fare se 27 maggio 2011

Ecchimosi - Lividi

Si tratta di macchie di colore variabile dal blu-nero viola, al giallo-verde, in genere localizzate alle gambe e causate da emorragie nel tessuto sottocutaneo…

Febbre – Cosa fare se 26 maggio 2011

Febbre

La febbre è un aumento della temperatura corporea superiore a 37-37.5°C se misurata a livello ascellare, o a 37.5-38°C se misurata a livello rettale o nell’orecchio…

Ittero – Pelle gialla – Cosa fare se 22 maggio 2011

Ittero - Pelle gialla

E’ la colorazione gialla della pelle e delle sclere (la parte bianca degli occhi), dovuta all’accumulo nel sangue e nella pelle di bilirubina, un pigmento che deriva dalla normale distruzione dei globuli rossi…

Macchie emorragiche – Petecchie e Ecchimosi – Cosa fare se 20 maggio 2011

Petecchie - Macchie emorragiche

Sono macchie dovute allo stravaso del sangue nello spessore della pelle. Possono essere causate da traumi , dallo sforzo della tosse…

Mughetto – Cosa fare se 20 maggio 2011

Mughetto

E’ l’infezione della mucosa della bocca da parte di un fungo, la Candida, che cresce rapidamente sulla mucosasfruttando l’umidità e l’abrasione della stessa per effetto della suzione…

Pallore – Cosa fare se 18 maggio 2011

Pallore

Di cosa si tratta E’ il colorito particolarmente chiaro della pelle. Nella maggior parte dei casi si tratta di: carnagione chiara: il bambino è sempre stato pallido, spesso ha i capelli chiari e un genitore con carnagione altrettanto chiara scarsa esposizione al sole: il pallore viene notato più spesso nel periodo invernale freddo intenso: la pelle ritorna al suo normale colorito dopo che il bambino si è scaldato In tutte queste condizioni, labbra, gengive e unghie mantengono il normale colorito […]

Patereccio – Giradito – Cosa fare se 18 maggio 2011

Patereccio - Giradito

Di cosa si tratta E’ un’infezione della piega della pelle che circonda l’unghia, di solito causata dallo stafilococco, talora anche dallo streptococco. L’abitudine a tirare o mordicchiare la pellicina ai lati delle unghie, ma anche il succhiamento del pollice o l’unghia incarnita favoriscono la penetrazione dei batteri. Come si manifesta La zona intorno all’unghia è: arrossata, tesa e dolente spesso presenta una grossa pustola gialla al confine tra pelle e unghia, da cui talora fuoriesce del pus L’infezione si risolve […]

Pertosse – Cosa fare se 18 maggio 2011

Pertosse

Di cosa si tratta La pertosse è una malattia altamente contagiosa caratterizzata da tosse molto intensa ed insistente. E’ volgarmente nota come “tosse canina” o “tosse asinina” per l’”urlo” caratteristico che bambini ed adulti talvolta emettono quando tentano di respirare durante o dopo un forte accesso di tosse. Si tratta di una malattia disturbante, pericolosa nel lattante, in cui può presentarsi con apnee che raramente posssono essere fatali. Come ci si contagia La pertosse è causata da un battere, la […]

Stenosi dotto lacrimale – Cosa fare se 15 maggio 2011

Stenosi dotto lacrimale

Di cosa si tratta   Si tratta dell’ostruzione, parziale o completa, del canale nasolacrimale, che normalmente fa defluire le lacrime verso il naso. Di solito l’ostruzione è localizzata al passaggio dal sacco lacrimale al dotto vero è proprio, per cui essa provoca il ristagno delle lacrime nel sacco, favorendo una sovrinfezione da parte di batteri, che dal sacco lacrimale può estendersi alla congiuntiva e alle palpebre. E’ una condizione abbastanza comune, che interessa il 6% dei neonati. Nel 30% dei […]

Tosse – Cosa fare se 14 maggio 2011

Tosse

Di cosa si tratta La tosse è un riflesso fisiologico che serve a espellere aria dai polmoni in modo acuto e violento; può essere secca e a colpi, oppure umida e produttiva; un attacco di tosse può durare fino a 5 minuti. Normalmente la tosse compare quando un qualsiasi ostacolo impedisce la normale respirazione: dal muco che si forma lungo l’apparato respiratorio a qualche corpo estraneo che si introduce con l’aria inspirata (polveri, particelle di cibo, liquidi). La tosse ha […]

Varicella – Cosa fare se 12 maggio 2011

Varicella

Di cosa si tratta   La varicella è una malattia infettiva virale, molto contagiosa, che lascia una protezione permanente (per cui, di regola, non ci si riammala una seconda volta). Il virus responsabile della malattia, tuttavia, non viene mai completamente debellato; va a localizzarsi nei gangli nervosi del midollo, dove può rimanere senza dare problemi anche per tutta la vita. In determinate situazioni però può risvegliarsi, determinando il quadro dell’Herpes Zoster (fuoco di Sant’Antonio). La varicella è una malattia molto […]

Ernia ombelicale – Dove si sbaglia 13 aprile 2011

Ernia ombelicale: dove si sbaglia

  Non applicate bottoni, fasce contenitive, monete sulla tumefazione: sono inutili e spesso dannosi. L’ernia ombelicale, se lasciata a se stessa, si risolve spontaneamente, senza alcun rischio e senza che sia necessario fare nulla

Ernia inguinale – Dove si sbaglia 13 aprile 2011

Ernia inguinale: dove si sbaglia

  Non applicate cinti erniari: sono inutili e spesso aumentano il rischio ernia strozzata

Allattamento: il Pediatra risponde 25 gennaio 2011

Allattamento: il Pediatra risponde

L’allattamento materno è un presupposto importante di salute, cui abbiamo dedicato un capitolo del nostro sito. Qui troverete i principali quesiti pervenutici sul tema …

Animali domestici: Il Pediatra risponde 25 gennaio 2011

Animali domestici: Il Pediatra risponde

Cani, gatti, coniglietti e criceti abitano le nostre case, convivono con i nostri bambini, portando gioia e dolcezza gratuite, ma richiedendo anche attenzione e rispetto, oltre a qualche accorgimento per la salute di tutti.

Coliche: il Pediatra risponde 23 gennaio 2011

Coliche del lattante: il Pediatra risponde

Le colichette rientrano di solito tra i “piccoli” disturbi del neonato, anche se, per il periodo psicologicamente delicato per la famiglia e la mamma in particolare in cui cadono, possono generare ansia e disorientamento. Eppure spesso il termine coliche non è neppure azzeccato …

Crescita: il Pediatra risponde 23 gennaio 2011

Crescita: il Pediatra risponde

Conoscere peso e statura di un bambino non consente di valutare correttamente la sua crescita, anche perchè, fortunatamente, la normalità è molto più ampia di quanto si pensi…

Cuore: il Pediatra risponde 23 gennaio 2011

Cuore: il Pediatra risponde

Oggigiorno anche le cardiopatie complesse spaventano di meno, grazie alla diagnosi prenatale e alle moderne tecniche cardiochirurgiche. Il tema “cuore”, però, ovviamente continua ad evocare ansie e dubbi …

Farmaci: il Pediatra risponde 20 gennaio 2011

Farmaci: il Pediatra risponde

Dai ricostituenti agli immunostimolanti, agli integratori, ai prodotti omeopatici, agli antibiotici, agli antipiretici: chi più ne ha più ne metta. Tanti dubbi, il principale: se e quando servono …

Febbre: il Pediatra risponde 20 gennaio 2011

Febbre: il Pediatra risponde

E’ il principale motivo di consultazione del pediatra e di preoccupazione per i genitori: qui troverete le domande (e relative risposte) più significative che sono pervenute sul tema della febbre …

Genitorialità Primo Anno: il Pediatra risponde 19 gennaio 2011

Essere genitori - Primo anno: il Pediatra risponde

Essere genitori, più che “fare i genitori” vuol dire riuscire ad abbandonarsi al proprio buon senso, senza la pretesa di essere perfetti, e anzi facendo tesoro dei propri inevitabili errori per correggere il tiro. Il percorso è lungo, e probabilmente non finisce mai, e comincia sin dai primi mesi …

Macchie della pelle: il Pediatra risponde 16 gennaio 2011

Macchie della pelle, eruzioni localizzate: il Pediatra risponde

In questo articolo i principali quesiti riguardanti eruzioni cutanee localizzate ad una parte del corpo, macchie cutanee isolate, insomma tutto ciò che interessa una particolare zona della pelle e non diffusamente come nelle eruzioni cutanee diffuse (v.).

Mucoviscidosi: il Pediatra risponde 16 gennaio 2011

Mucoviscidosi: il Pediatra risponde

La mucoviscidosi, o fibrosi cistica, è una malattia genetica che si caratterizza per una particolare viscosità del muco, in particolare a livello respiratorio e gastrointestinale …

Neonato: il Pediatra risponde 15 gennaio 2011

Neonato: il Pediatra risponde

Piccoli problemi e dubbi riguardanti le primissime settimane di vita, in cui spesso anche una situazione normale può essere scambiata per un problema. Il pediatra solitamente rassicura …

Reflusso gastroesofageo: il Pediatra risponde 11 gennaio 2011

Reflusso gastroesofageo: il Pediatra risponde

Il reflusso gastroesofageo è una condizione fisiologica del lattante, e tende gradualmente a risolversi col passare dei mesi e con l’inspessimento degli alimenti. Talora però …

Sport: il Pediatra risponde 10 gennaio 2011

Sport e movimento: il Pediatra risponde

Le domande e i dubbi più frequenti sullo sport nel bambino. Ricordandoci che, più in generale, è lo stile di vita che conta: si va a scuola a piedi o in auto? Ci sono spazi per il gioco libero?

Testicoli ingrossati: il Pediatra risponde 9 gennaio 2011

Testicoli ingrossati: il Pediatra risponde

Una tumefazione (ingrossamento) dello scroto, cioè del sacchetto che contiene i testicoli, giustamente allarma, e talora effettivamente rappresenta un problema urgente. Molte le situazioni ad essa collegabili, anche a seconda dell’età: idrocele, ernia inguinale, torsione del testicolo, varicocele …

Torcicollo congenito: il Pediatra risponde 9 gennaio 2011

Torcicollo del lattante: il Pediatra risponde

Capita spesso che il neonato possa presentare atteggiamenti asimmetrici del capo e del collo. In certi casi, fortunatamente non frequenti, possono essere spia di una patologia …

Unghie: Il Pediatra risponde 8 gennaio 2011

Unghie: Il pediatra risponde

I principali dubbi e quesiti riguardanti le unghie del bambino e i problemi, congeniti e acquisiti, che possono interessarle

Viaggi: il Pediatra risponde 7 gennaio 2011

In viaggio: il pediatra risponde

Sempre più ci si sposta con bimbi, per lavoro, ma soprattutto per vacanza. I dubbi dei genitori sono numerosi. Vediamone i principali pervenuti alla nostra rubrica