​​

I medicinali omeopatici per curare faringite e laringite

neonato dal pediatra che esegue visita alla gola

Il freddo, l’inquinamento e i tanti virus circolanti provocano frequenti patologie delle prime vie respiratorie dei bambini e dei ragazzi mettendo a dura prova mamme e papà alle prese con problemi che rendono impegnativa la gestione delle giornate lavorative e della frequenza scolastica. Il mal di gola in particolare è uno dei disturbi più frequenti e fastidiosi, spesso accompagnato da febbre, tosse e raffreddore; classici sintomi che possono caratterizzare l’influenza e le cosiddette sindromi simil-influenzali.  In realtà il termine “mal di gola” viene utilizzato in termini generali per indicare due differenti patologie, faringite e laringite, che si distinguono tra loro in base alla parte anatomica maggiormente interessata dall’infiammazione. Un trattamento a base di medicinali omeopatici in questi casi può rivelarsi un valido aiuto e una scelta terapeutica da tenere in considerazione, in alternativa o a fianco dei farmaci tradizionali. Alcuni vantaggi rendono l’omeopatia una soluzione consigliabile per dare sollievo ai nostri piccoli pazienti e favorire una guarigione il più possibile rapida e duratura. I medicinali omeopatici infatti favoriscono una rapida guarigione, sono pratici da assumere e sono privi di effetti collaterali; sono pertanto una valida scelta terapeutica per alleviare i disturbi dei più piccoli in caso di mal di gola.

Mal di gola: faringite o laringite?

Quando nel gergo comune si parla di “mal di gola” si usa in realtà fare riferimento alla faringite o alla laringite, patologie molto comuni durante la stagione invernale e nel passaggio dall’inverno alla primavera. Esse sono dovute a un’infiammazione che nel caso della faringite, riguarda la faringe e le tonsille palatine, nel caso della laringite, riguarda la laringe e le corde vocali.

Per quanto attiene alla sintomatologia, in caso di faringite compare generalmente dolore diffuso, soprattutto all’atto della deglutizione, spesso accompagnato da febbre e ingrossamento dei linfonodi cervicali. La laringite si contraddistingue invece per la presenza di sintomi quali tosse secca o abbaiante e raucedine, che indica affaticamento e infiammazione a livello delle corde vocali.

Nella maggior parte dei casi faringite e laringite hanno un’origine virale, per cui il ricorso ad una terapia antibiotica non si rende necessario. Bisogna ricordare che in alcuni casi l’infezione può essere tuttavia di origine batterica, per questo nei casi dubbi sarà il pediatra a suggerire l’esecuzione di un tampone faringeo per verificare la presenza di uno Streptococco beta-emolitico di gruppo A. In caso di positività del tampone faringeo andrà prescritta una terapia antibiotica per prevenire l’insorgenza di possibili complicanze di natura locale o reumatica.

Una volta esclusa la natura batterica dell’infezione l’uso di medicinali omeopatici può costituire una scelta terapeutica valida e consigliabile.

Questi prodotti presentano alcuni significativi vantaggi che li rendono particolarmente adatti per i bambini molto piccoli: grazie alle elevate diluizioni, si caratterizzano per la pressoché totale assenza di tossicità e sono privi di rischio di possibili effetti collaterali e interazioni nocive con altri farmaci.

Quali medicinali omeopatici utilizzare

In linea generale e in base alla mia esperienza, in caso di faringite consiglio ai miei pazienti:

  • Belladonna 9 CH, in caso di bruciore e dolore diffuso alla gola (5 granuli per 3 volte al giorno).
  • Phytolacca decandra 7 CH, in caso di tonsille arrossate e dolenti (5 granuli per 3 volte al giorno).
  • Mercurius solubilis 30 CH, se il mal di gola si accompagna a febbre, brividi e tonsille ingrossate con follicoli bianchi (5 granuli per 3 volte al giorno).

In caso di laringite, e sempre in termini generali, la terapia prevede oltre alla umidificazione dell’ambiente in cui soggiorna il bambino e all’esecuzione di suffumigi:

  • Aconitum napellus 7 CH, utile alla comparsa dei primi sintomi (5 granuli 4 volte al giorno).
  • Arum triphyllum 7 CH, se la gola è secca, brucia ed è molto arrossata (5 granuli 4 volte al giorno).

Sia in caso di faringite che di laringite consiglio inoltre l’assunzione di una compressa ogni ora di Homéogène ®, specialità omeopatica la cui formula associa 9 medicinali omeopatici tradizionalmente utilizzati per i sintomi tipici di queste patologie.

Pediatra, esperto in omeopatia

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.