​​

I medicinali omeopatici per prevenire e curare il mal d’auto

macchina accostata sul ciglio della strada accanto bambino che soffre di nausea

Luglio e agosto, mesi di caldo, sole, vacanze, viaggi e… chinetosi,  termine medico con cui si indica una delle problematiche più fastidiose e diffuse durante il periodo estivo: il classico“mal d’auto”.
In realtà questo disturbo non riguarda solamente i viaggi in automobile ma ogni genere di spostamento compresi quelli  in nave o in aereo: il termine “chinetosi” deriva infatti dal greco “κινητός, “mobile”. Chi ne soffre risulta particolarmente sensibile agli spostamenti del corpo, che siano ritmici o irregolari.

Situazioni tipiche di chi è in viaggio, alle prese con le curve dei percorsi stradali, con l’ondeggiare di una nave o con le variazioni di quota in aereo.

I sintomi della chinetosi sono evidenti e facilmente riconoscibili: nausea, pallore, vomito e sudorazione intensa, a cui si accompagna uno stato di malessere generale in grado di trasformare ogni viaggio in un autentico incubo.

Per trovare un rapido sollievo, oppure in fase preventiva, il ricorso ai medicinali omeopatici può rivelarsi un prezioso aiuto.

Il kit omeopatico per il viaggio

Prima del viaggio e ai primi sintomi in viaggio:

Cocculine ®, 2 compresse 3 volte al giorno prima della partenza.
Lo stesso medicinale va assunto alla comparsa dei primi sintomi, 2 compresse ogni 2 ore fino al graduale miglioramento dei disturbi.

Per chi soffre di claustrofobia sui mezzi di trasporto:

Argentum nitricum 30 CH, 5 granuli prima di partire e durante il viaggio.

In caso di mal di mare:

Borax 5 CH, 5 granuli alla comparsa dei primi sintomi.

Farmacista, esperto in omeopatia

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.