​​

Amico Pediatra è un sito di informazioni complete, accurate e autorevoli sulla salute del bambino. I contenuti sono scritti esclusivamente da medici pediatri e da professionisti qualificati in ambito medico-sanitario.

Come prevenire le occasioni di contagio da Covid-19 in montagna

Con l’avvio della fase 2, in molti stanno riprendendo a fare attività sportiva all’aria aperta in montagna. La montagna consente anche alle famiglie con bambini di fare attività fisica stando a contatto con la natura (ora ancora più importante se pensiamo ai lunghi mesi di lockdown trascorsi in casa).

Ma attenzione: anche per le attività sportive in montagna occorre seguire alcune precauzioni, per evitare il rischio di contagio.

Il controllo del contagio da Covid-19 dipende in buona misura da come ci comportiamo, con senso di responsabilità e rispetto verso ambiente e persone.

Stare all’aria aperta sicuramente “diluisce” la carica virale del coronavirus rispetto agli ambienti chiusi e la montagna offre spesso la possibilità di fare attività sportiva in grandi spazi aperti, dove più difficili sono le occasioni di contatto stretto con le altre persone.

Ricordiamoci tuttavia che

  • camminare o correre o andare in bici in montagna aumenta l’emissione nell’ambiente delle goccioline di saliva per via degli atti respiratori più ampi e più  frequenti;
  • ambienti ristretti e chiusi a rischio, come rifugi e bivacchi”, sono presenti anche in montagna;
  • gli anziani debbono adottare comportamenti particolarmente prudenti;
  • chi ha febbre o tosse o disturbi respiratori deve rimanere tassativamente a casa!;
  • valgono anche in montagna le precauzioni generali per ridurre il rischio di contagio (distanza interpersonale, lavare o disinfettare frequentemente le mani, starnutire nel gomito, ecc.)

Ecco alcuni consigli su come godere in sicurezza della rinnovata possibilità di frequentare la montagna.

  • Informati in anticipo su eventuali disposizioni e restrizioni locali nella zona dove hai intenzione di recarti.
  • Metti nello zaino almeno un paio di mascherine (col sudore la mascherina si inumidisce e perde le sue proprietà protettive), un flaconcino di gel disinfettante e un paio di guanti usa e getta, un paio di occhiali possibilmente bene avvolgenti (per proteggerti dal sole ma anche dal virus).
  • Per l’acquisto di cibo, rivolgiti pure ai negozi del luogo, in modo da sostenerne la sopravvivenza economica e riconoscere il valore delle produzioni locali (anch’esse a a rischio in questo momento difficile) purché ovviamente il negoziante rispetti le norme di sicurezza anti-Covid-19.
  • Scegli se possibile sentieri meno frequentati e conosciuti, e quindi meno a rischio di assembramento con altre persone.
  • Se utilizzi l’auto per andare e tornare dalla partenza dell’escursione, parcheggia a distanza dalle altre auto. Quando scendi dall’auto o vi risali, aspetta che gli occupanti delle vetture vicine si siano allontanati prima di scendere
  • Mentre cammini o corri in montagna, mantieni una distanza di almeno 2 metri da chi ti precede o ti segue.
  • Se utilizzi la mountain bike, mantieni una distanza di una decina di metri perché andando ad una velocità maggiore, rischi di inalare le goccioline di saliva di chi ti ha preceduto prima che queste siano cadute a terra.
  • Quando incroci le altre persone lungo il sentiero, copri bocca e naso con la mascherina o almeno un foulard o uno scalda collo. Se vanno nel tuo stesso senso di marcia, mantieni la distanza o attendi che ti lascino il passo oppure, se vanno più veloci, lascia loro il passo, in ogni caso rispettando la distanza minima di 2 metri.
  • Se durante l’escursione ti reggi ad appigli, corrimani, funi, catene, non portarti le mani alla bocca o al viso e disinfettati le mani con un gel idroalcoolico.
  • Durante le soste nel cammino, evita di condividere borracce, bicchieri o posate con altri escursionisti e di scambiare il contenuto degli zaini.
  • Quando giungi ad un rifugio o comunque ad una struttura di appoggio, preferibilmente sosta all’aperto, sul prato intorno, appoggiando zaini ed indumenti a terra e non su panche e tavoli, Rispetta sempre la distanza interpersonale di almeno un metro ed indossa la mascherina e in genere tutte le precauzioni che usi anche in città.
  • Se ti rechi in un rifugio, rispetta le regola indicate dal gestore, indossa la mascherina, evita il più possibile di toccare e appoggiarti sulle pareti o sul mobilio, rispetta la distanza interpersonale e utilizza il disinfettante in gel prima e dopo esservi entrato, soprattutto se utilizzi il bagno.
  • Portiamo a casa i nostri rifiuti, ognuno i propri, e in genere manteniamo un atteggiamento rispettoso verso la montagna e l’ambiente: il Covid-19 è un monito anche in questo senso.
  • I nostri bambini ci guardano, ed imparano dai nostri comportamenti (anche in montagna) più ancora che dalle nostre parole: diamo il buon esempio ed insegniamo loro a rispettare le regole di prevenzione del Covid-19.

Visita la nostra pagina Speciale coronavirus: troverai utili informazioni dai pediatri di Amico Pediatra per le mamme e i papà: cosa fare se un bambino ha i sintomi del coronavirus, come utilizzare correttamente mascherina e guanti, cosa fare in caso di febbre alta e affanno respiratorio, come fare la spesa in sicurezza e tanto altro ancora. Leggi tutto su Speciale coronavirus