​​

Amico Pediatra è un sito di informazioni complete, accurate e autorevoli sulla salute del bambino. I contenuti sono scritti esclusivamente da medici pediatri e da professionisti qualificati in ambito medico-sanitario.

Quale merenda per i bambini in estate?

Quando si parla di merenda o spuntino si intende consumare del cibo al di fuori dei tre pasti principali: colazione, pranzo e cena.

Durante la giornata, in base alle abitudini familiari e all’età del bambino, possono esserci 1 o 2 merende: a metà mattina (tra colazione e pranzo), come intermezzo delle lezioni scolastiche o delle attività estive, e\o a metà pomeriggio (tra pranzo e cena), per reintegrare energie legate ad attività fisiche o sportive.

La merenda non deve sostituirsi ai pasti principali: deve solo fornire energie e nutrienti sufficienti per una veloce “ricarica”, per evitare che un digiuno prolungato tra la colazione e il pranzo, o tra il pranzo e la cena, comporti cali energetici nel bambino o lo faccia arrivare ai pasti eccessivamente stanco e affamato.

La merenda deve quindi essere nutriente, sana ed equilibrata.

La merenda invece non deve essere il momento in cui il bambino, magari inappetente a pranzo, “recupera” quanto non ha mangiato al pasto principale: l’abitudine a merende e fuori pasto troppo abbondanti e non equilibrati dal punto di vista nutrizionale, innesca comportamenti alimentari errati e favorisce il sovrappeso.

Purtroppo, nella mia esperienza di pediatra, osservo che molto spesso per la fretta la merenda finisce per essere l’occasione per proporre “cibi spazzatura” come merendine, bevande gassate, succhi di frutta del commercio non adeguati per l’età, patatine in busta, cioè alimenti ad alto contenuto calorico, ricchi in zuccheri semplici e grassi saturi, spesso con aggiunta di sale, coloranti e conservanti ma privi di apporti nutritivi di valore.

Per alcuni genitori scegliere la merenda più adatta costituisce un problema anche più importante della preparazione dei pasti principali.

Ecco quindi alcuni consigli per una merenda di qualità, anche in estate.

Merenda = qualità del cibo e benessere del bambino

Il momento della merenda può e deve essere un momento da dedicare ad una corretta alimentazione e al benessere del bambino. E’ bene abituare sin da piccoli i bambini e le bambine alla varietà di gusti e sapori diversi, legati ai vari alimenti ed alla stagionalità. La dieta mediterranea, in particolare nel periodo estivo, può essere di grande utilità.

La frutta fresca è l’alimento principale da proporre per una corretta alimentazione, in particolare durante il periodo estivo, per le sue proprietà: è infatti ricca di acqua, vitamine, sali minerali e fibre. Può essere consumata a pezzi, magari in gustose e colorate macedonie, arricchite eventualmente con un cucchiaio di gelato alla frutta o yogurt naturale, oppure frullata, centrifugata, estratta, omogeneizzata.

Anche altri alimenti semplici, tipici della dieta mediterranea, possono essere una valida merenda: una fettina di pane di buona qualità, magari un po’ tostato, con un filo di olio d’oliva extravergine e pomodoro, oppure con marmellata biologica è molto salutare e si prepara in fretta.

Anche uno yogurt bianco al naturale (cioè non dolcificato, senza coloranti o zuccheri aggiunti) può essere una ottima idea usato da solo o come base cui aggiungere un po’ di frutta fresca o secca (ben tritata) o cereali in grani o in fiocchi.

Il latte è un’ottima scelta per una merenda bilanciata e completa: il latte vaccino fresco (per i bambini più grandicelli che hanno già introdotto questo alimento nella loro dieta) o i latti specificamente formulati per la crescita, forniscono al contempo idratazione e nutrimento. Durante l’estate il latte può essere proposto ad una temperatura fresca, che risulta più gradita al bambino durante la stagione calda.

Prodotti per l’infanzia: una valida alternativa

I prodotti specificamente formulati per l’infanzia (come succhi, snack, yogurt, biscotti) sono sottoposti a severi controlli che ne garantiscono la sicurezza alimentare e sono ben bilanciati dal punto di vista nutrizionale. Costituiscono quindi una valida alternativa per una merenda leggera e nutriente. Durante l’estate, magari quando si è in viaggio, sono inoltre molto utili, perché consentono di avere sempre a portata di mano un prodotto sano e specificamente formulato per i bisogni nutrizionali della crescita.

Pediatra di Famiglia a Santa Maria Capua Vetere (CE) – ASL Caserta – Regione Campania

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.