Informazioni e consigli sulla crescita e la salute del bambino,
solo da medici pediatri e professionisti qualificati.

Informazioni sulla crescita e la salute del bambino,
solo da medici pediatri e professionisti qualificati.

Come lavare e sterilizzare il ciuccio

Il ciuccio facilmente entra in contatto con superfici tutt’altro che sterili (il pavimento, il tavolo, il divano o il sedile dell’automobile) e che quindi possono trasmettere indirettamente al bambino virus e batteri nocivi o anche la candida, un fungo responsabile del fastidioso mughetto del cavo orale.

E’ importante perciò curarne attentamente e regolarmente l’igiene mediante il lavaggio e la sterilizzazione. E’ bene ricordare che

  • con il lavaggio il ciuccio è pulito e pronto per l’uso, ma non è sterile;
  • la sterilizzazione assicura che nel ciuccio non siano presenti germi e microrganismi potenzialmente pericolosi per la salute del bambino.

Sterilizzazione: fino a 6-9 mesi

Pertanto è bene sterilizzare regolarmente il ciuccio subito dopo l’acquisto (prima del primo utilizzo) e con regolarità almeno fino a 6-9 mesi (nei primi 3 mesi quotidianamente, poi via via meno frequentemente).

Lavaggio: dopo i 6-9 mesi

Per i bambini di età superiore a 6-9 mesi, è sufficiente lavare il ciuccio, senza sterilizzarlo.

Il lavaggio va fatto ogni qualvolta il ciuccio sia entrato in contatto con superfici sporche o potenzialmente contaminate.

In ogni caso, ricordatevi, prima di qualsiasi procedura, di lavare bene le mani, per almeno 1 minuto, con acqua calda e sapone!

Come sterilizzare il ciuccio

Sterilizzazione a caldo

  • Bollitura: il ciuccio viene immerso in acqua bollente per 5 minuti circa. Prima di immergerlo, deve essere schiacciata la tettina per farne uscire l’aria e, durante tutta la bollitura, il ciuccio deve rimanere completamente coperto dall’acqua senza entrare a diretto contatto con il fondo della pentola (per evitare che le parti in plastica ne vengano bruciate).
  • Sterilizzazione in microonde: alcuni ciucci vengono venduti in contenitori appositi con cui è possibile effettuare la sterilizzazione in un forno a microonde (secondo le istruzioni contenute nella confezione).
  • Sterilizzatori domestici: si tratta di appositi apparecchi con cui, in microonde o a vapore, è possibile sterilizzare sia il biberon che il ciuccio. Tempi e modalità della procedura variano a seconda dell’apparecchio, per cui è bene attenersi alle istruzioni del singolo dispositivo.

Sterilizzazione a freddo

In questi casi il ciuccio viene immerso in soluzioni chimiche disinfettanti (già pronte all’uso o preparate al momento) per un tempo variabile a seconda del prodotto utilizzato: anche in questo caso è bene seguire attentamente le istruzioni per l’uso.

Come lavare il ciuccio

Il ciuccio deve essere lavato con acqua calda e sapone per almeno una ventina di secondi.

Ciuccio in lavastoviglie?

Solo i ciucci in silicone possono essere lavati in lavastoviglie (salvo diversa indicazione sulla confezione).

I ciucci in lattice o caucciù non possono invece essere lavati in lavastoviglie, perché questi materiali si rovinano al contatto con i detergenti delle lavastoviglie.

Per riassumere

  • E’ importante curare l’igiene del ciuccio per evitare che trasmetta al bambino virus, batteri o funghi.
  • Fino ai 6-9 mesi di vita, occorre sterilizzare il ciuccio.
  • Dopo il 6-9 mesi di vita, è sufficiente un accurato lavaggio.

Pediatra libero professionista a Bergamo. Tutor di Pediatria per il corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Milano Bicocca.

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.