Informazioni e consigli sulla crescita e la salute del bambino,
solo da medici pediatri e professionisti qualificati.

Informazioni sulla crescita e la salute del bambino,
solo da medici pediatri e professionisti qualificati.

Ciuccio durante il sonno: sì o no?

L’uso del ciuccio durante il sonno, è un argomento molto dibattuto e molto sentito dalle mamme e dai papà. Si può usare il ciuccio di notte? Fa bene o fa male? Sarà poi più difficile toglierlo quando sarà più grande?

Diciamo subito che l’uso del ciuccio durante il sonno viene attualmente considerato non solo sicuro, ma anche consigliabile, in particolare nei primi 6-12 mesi di vita.

Vediamo perché.

Perché usare il ciuccio durante la nanna

Aiuta a prevenire la morte improvvisa del lattante (SIDS)

Secondo le ultime ricerche e le raccomandazioni pubblicate nel 2022 dalla AAP (la prestigiosa American Academy of Pediatrics, un riferimento importante per tutti i pediatri), l’uso del ciuccio è uno dei fattori che riduce il rischio di SIDS o Sindrome della morte improvvisa del lattante. L’effetto protettivo è certo e ben documentato, anche se le modalità non sono ancora del tutto ben chiarite.

L’uso del ciuccio durante il sonno viene quindi raccomandato per tutti i neonati, indipendentemente dal tipo di allattamento (sia per i bambini allattati al seno, sia al biberon con latte adattato) e dalla nascita (sia per i bambini nati a termine sia per i bambini nati pretermine).

Ha un effetto calmante e contribuisce a migliorare le deglutizione

La suzione del ciuccio ha un effetto calmante sul neonato (proprio per questo in inglese il ciuccio viene chiamato “pacifier”, dal verbo to pacify che significa calmare, traquillizzare) e può contribuire a migliorare le capacità di deglutizione. Questo favorisce un sonno più tranquillo e ristoratore.

Alcuni consigli utili per l’uso del ciuccio di notte

  • Usare il ciuccio solo per favorire l’addormentamento e non per rimandare o rimpiazzare le poppate (al seno o al biberon): soprattutto nei primi mesi di vita, è importante allattare il bambino a richiesta.
  • Non attaccare mai il ciuccio al collo del bambino con lacci per evitare rischi di strangolamento.
  • Se il bambino durante la notte perde il ciuccio nel lettino, aiutatelo a ritrovarlo e rimetterlo in bocca solo se lo richiede.
  • Alcuni ciucci si illuminano al buio: sono utili per consentire al bambino di ritrovarlo in autonomia nel lettino durante la notte.
  • Non usare sostanze dolcificanti sul ciuccio per favorirne l’accettazione durante la notte: le sostanze dolci (come zucchero o miele) favoriscono la carie dei dentini (anche di quelli che ancora devono spuntare).
  • Se il vostro bambino soffre di otiti ricorrenti, verificate con il vostro pediatra se sia opportuno l’utilizzo del ciuccio durante il sonno: in alcuni bambini l’uso del ciuccio di notte dopo l’anno di età sembra favorire l’insorgenza di otiti.

Per riassumere

  • L’uso del ciuccio durante il sonno è raccomandato dalle società scientifiche internazionali.
  • L’uso del ciuccio durante il sonno è uno dei fattori che riduce il rischio di SIDS (o Sindrome della Morte Improvvisa del Lattante) ed è quindi raccomandato per tutti i neonati.
  • Il ciuccio ha un effetto calmante e contribuisce a migliorare la deglutizione: favorisce quindi un sonno più tranquillo.

 

Pediatra di Famiglia a Santa Maria Capua Vetere (CE) – ASL Caserta – Regione Campania

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.