​​

Amico Pediatra è un sito di informazioni complete, accurate e autorevoli sulla salute del bambino. I contenuti sono scritti esclusivamente da medici pediatri e da professionisti qualificati in ambito medico-sanitario.

Come misurare la circonferenza cranica

adulto misura il cranio del neonato con un metro azzurro

L’andamento della crescita è un fondamentale indicatore di salute per tutta l’infanzia.

Per monitorare adeguatamente l’accrescimento di un bambino, oltre alla misurazione di peso e altezza, occorre rilevare con particolare attenzione la circonferenza cranica.

Si tratta di una misura di grande importanza soprattutto nel primo e nel secondo anno di vita, il periodo in cui avviene il massimo sviluppo del cervello: la rilevazione della circonferenza cranica consente di monitorare la regolare crescita delle strutture cerebrali e dello scheletro della testa del bambino.

Come misurare la circonferenza cranica

La circonferenza cranica si rileva mediante un semplice metro a nastro da sarta (o un craniometro professionale)  facendo passare il nastro dal punto più sporgente dell’osso frontale al di sopra dell’arcata sopraciliare e dal punto più sporgente dell’osso occipitale (opistocranio).

Quanto è grande la testa di un neonato?

In media, alla nascita la misura della circonferenza cranica di un neonato nato a termine è compresa tra 33 e 36 centimetri (è questo un valore medio riferito al 50° percentile). Si tratta però di un valore medio, non di un indice di normalità, e pertanto anche valori superiori o inferiori corrispondenti a percentili superiori o inferiori appartengono comunque al range di normalità. La circonferenza cranica aumenta di circa 5 centimetri nel corso dei primi tre mesi di vita, di circa 3 centimetri da 3 a 6 mesi, di circa 4 centimetri dal settimo al nono mese e di altri 2 centimetri circa dal decimo al dodicesimo mesi. Successivamente la crescita della circonferenza cranica è molto più lenta: aumenta di soli 4 centimetri circa in 9 anni.

La misurazione della circonferenza cranica spetta al Pediatra

Ma attenzione: la misurazione della circonferenza cranica e la valutazione dell’andamento della curva di crescita del cranio è di stretta competenza medica e viene valutata dal pediatra in occasione dei bilanci di salute. Non serve che i genitori misurino a casa la circonferenza cranica del proprio bambino. Solo il pediatra può infatti valutare la regolarità della crescita della circonferenza cranica non solo raffrontandola con i valori di riferimento della popolazione di pari età (percentili di crescita) ma anche valutando la proporzionalità con gli altri parametri di crescita (peso e altezza) e la coerenza con l’andamento della curva di crescita individuale del bambino.

Pediatra di Famiglia a Cantù (CO) - Agenzia di Tutela della Salute dell'Insubria, Regione Lombardia. Tutor di Pediatria per il corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Milano Bicocca.

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.