Informazioni e consigli sulla crescita e la salute del bambino,
solo da medici pediatri e professionisti qualificati.

Informazioni sulla crescita e la salute del bambino,
solo da medici pediatri e professionisti qualificati.

Pronazione dolorosa (lussazione) del gomito

ragazzino triste si tocca il gomito dolorante

Cos’è la pronazione dolorosa del gomito

E’ la fuoriuscita, all’altezza del gomito, dell’estremità del radio dal legamento a forma di anello che lo lega all’ulna (l’altro osso dell’avambraccio). E’ una situazione molto frequente nel bambino fino all’età scolare, dovuta a tutte quelle situazioni che stirano e contemporaneamente ruotano verso l’interno l’avambraccio: tipico il caso del bambino tenuto per mano che scivola o si volta all’indietro e viene per questo strattonato dal genitore, o quello del bambino che viene sollevato per le braccia. Alcuni bambini, che presentano un tono dei legamenti più scarso (iperlassità ligamentosa) sono più esposti a questo problema, che tende comunque a risolversi entro i 5-6 anni di età,
Il problema è facilmente risolvibile dal pediatra o dall’ortopedico con una manovra che riporta al suo posto il radio.
Verificatasi una volta, tende però a ripetersi, in quanto ogni episodio sfianca un po’ il legamento, diminuendone la tenuta. E’ importante, pertanto, fare attenzione a tutte quelle situazioni in cui la lussazione si può ripresentare.

Rare sono le complicazioni, come l’associazione di una frattura ossea o una sofferenza dei vasi o dei nervi che passano attraverso l’articolazione.

In età adolescenziale la lussazione del gomito può interessare coloro che fanno sport, come la ginnastica, in cui l’articolazione del gomito è particolarmente sollecitata.

I sintomi della pronazione dolorosa del gomito

Il bambino improvvisamente non muove più l’arto superiore, e piange se glielo si muove: lo tiene così lungo il corpo, leggermente flesso e  un po’ girato all’interno.

Dopo la manovra che riporta l’arto in sede il bambino recupera rapidamente il movimento del braccio.

Quando consultare il medico

E’ sempre necessario interpellare il pediatra o l’ortopedico, sia per valutare se si tratta solo di pronazione dolorosa, sia perché esegua la manovra correttiva.
Nei casi in cui la pronazione dolorosa si ripresenta spesso, il pediatra potrà eventualmente addestrare i genitori ad eseguire la manovra.

Prevenzione

Evitate i movimenti che possono favorire l’uscita del capitello radiale:

  • se, conducendo per mano il bambino, questo si volta indietro o scivola, non strattonatelo, ma accompagnatelo dolcemente, attutendo il suo movimento, ed afferrandolo per il braccio, non all’avambraccio;
  • non fategli fare la capriola sostenendolo per le mani;
  • non sollevatelo per le manine.

 

Pediatra libero professionista a Bergamo. Tutor di Pediatria per il corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Milano Bicocca.

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.