​​

Amico Pediatra è un sito di informazioni complete, accurate ed autorevoli sui temi della salute del bambino. I contenuti sono scritti da medici pediatri e professionisti qualificati in ambito medico.

Come gestire una ferita suturata con colla cutanea

orsetto con cerotto blu sulla fronte

In molti casi una ferita cutanea può essere suturata in modo sicuro e meno doloroso rispetto ai punti di sutura ricorrendo ad una colla per tessuti cutanei. Si tratta solitamente di ferite lineari, a bordi netti e puliti non eccessivamente profonde, in aree cutanee come il viso in cui la colla garantisce un effetto estetico migliore rispetto alla tradizionale sutura con applicazione di punti. La colla viene utilizzata solo nei reparti di Pronto Soccorso, anche perché la decisione se ricorrervi spetta al medico, una volta valutate le caratteristiche della ferita

Una volta applicata, la pellicola formata dall’adesivo cutaneo si staccherà progressivamente da sola in piccoli pezzi nel giro di 5-10 giorni, sufficienti peraltro per consentire alla ferita di cicatrizzarsi.

Ecco alcuni consigli su come comportarsi nei giorni successivi l’applicazione della colla.

  • Non grattate la pellicola né tirate i piccoli pezzi che si staccano perché la ferita potrebbe riaprirsi.
  • Durante le prime 24-48 ore il film adesivo può essere brevemente bagnato, ma non immerso nell’acqua. Successivamente sarà possibile fare docce veloci e brevi bagni, senza insaponare o passare la spugna sull’adesivo. Asciugate subito e delicatamente la ferita. Evitate di nuotare durante il periodo di cicatrizzazione (in media 7 giorni).
  • Non è necessario coprire la ferita con bendaggi o cerotti a meno che non ci sia il rischio di graffiare o esporre a sfregamenti l’adesivo. In questo caso si può proteggere la zona con un cerotto che non deve essere applicato con la parte adesiva a diretto contatto della pellicola.
  • Non applicate pomate o altri medicinali liquidi sulla pellicola formata dall’adesivo cutaneo.