​​

Amico Pediatra è un sito di informazioni complete, accurate e autorevoli sulla salute del bambino. I contenuti sono scritti esclusivamente da medici pediatri e da professionisti qualificati in ambito medico-sanitario.

Come somministrare compresse e capsule ai bambini

Tra le varie forme farmaceutiche, capsule e compresse sono adatte ad adolescenti e a bambini grandicelli (solitamente dagli 8-10 anni in su): a questa età, la dose di sciroppo o gocce adeguate al peso sarebbe eccessiva.

Un altro vantaggio delle compresse o delle capsule, rispetto alle gocce e agli sciroppi, è il fatto che sono insapori (a meno che rimangano in bocca per un po’ prima di essere deglutite).

Invece nei bambini di età inferiore (da 0 a 8-10  anni circa) lo sciroppo è preferibile alle compresse, difficili o addirittura pericolose da deglutire e che non consentono di adeguare con precisione la dose al peso del bambino.

Come somministrare compresse e capsule

La compressa o la capsula va messa al centro della lingua e deglutita con un rapido movimento della lingua all’indietro mentre il bambino assume un po’ d’acqua.

In caso di difficoltà a deglutire:

  • capsule o compresse si possono mischiare a cibi soffici come gelato, frullato di frutta, yogurt (a meno che il farmaco debba essere assunto lontano dai pasti);
  • le capsule talora (sempre se non ci sono controindicazioni in tal senso) possono essere aperte e il contenuto sciolto nel cibo o in un liquido;
  • alcune compresse possono essere sbriciolate e somministrate in pezzettini o addirittura trasformate in polvere più facile da assumere (attenzione però al gusto che assume il preparato così trasformato!).

Esistono, talora per la stessa molecola e allo stesso dosaggio, tipi di compresse solubili in bocca (orosolubili o orodispersibili), o solubili in acqua (effervescenti o delitescenti), oppure bustine di granulare solubile in acqua al momento della somministrazione,  anche qui dal gusto molto variabile da caso a caso.

E’ importante comunque fare sempre riferimento alle indicazioni di somministrazione ricevute dal pediatra o presenti sul foglio illustrativo del farmaco.

Attenzione: lasciate sempre le compresse rimanenti nella confezione originaria, in modo da poterne verificare in ogni momento contenuto, data di scadenza e dosaggio.

Pediatra di Famiglia a Bergamo (BG) – Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo, Regione Lombardia. Tutor di Pediatria per il corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Milano Bicocca.

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.