​​

Come usare il distanziatore per somministrare ai bambini i farmaci contro l’asma

bambino in mezzo al prato utilizza distanziatore per inalatore spray

I farmaci antiasmatici vengono in genere somministrati per via inalatoria: in tal modo infatti raggiungono direttamente i bronchi, alleviando rapidamente i sintomi.

Le evidenze scientifiche hanno dimostrato che l’uso dello spray (aerosol predosato, in bomboletta pressurizzata e tascabile) con il distanziatore per somministrare i farmaci durante l’attacco d’asma acuto o lieve del bambino è una metodica più efficace rispetto al nebulizzatore (aerosol). Con il distanziatore, infatti, le particelle del farmaco diventano più lente e di dimensioni minori; si depositano quindi meno nelle prime vie aeree e raggiungono in maggiore quantità il luogo dove devono agire, cioè i bronchi.

Con il distanziatore e la bomboletta spray, inoltre, è possibile fare una terapia efficace impiegando poco tempo rispetto al nebulizzatore (1-2 minuti invece di 10-15 minuti).

Nonostante ciò, i distanziatori sono ancora  sottoutilizzati sia nei Pronto Soccorso pediatrici che a domicilio da parte delle famiglie. Ciò è dovuto ad una mancanza  di esperienza  sulle modalità di esecuzione di questa tecnica, insieme alle difficoltà ad abbandonare abitudini (l’aerosolterapia mediante nebulizzatore) ormai radicate nel tempo.

Assumere farmaci antiasmatici con bomboletta spray e distanziatore è un’operazione abbastanza semplice: basta sapere come fare. In questo articolo troverete le istruzioni per l’uso di questo importante dispositivo.

Come è fatto un distanziatore?

Il distanziatore (o spaziatore) è un cilindro di plastica trasparente che ha ad una estremità una parte in gomma, in cui è presente un’apertura in cui va inserita la bomboletta spray che contiene il farmaco, e all’altra estremità un boccaglio o una mascherina. Nel cilindro sono posizionate una valvola inspiratoria (si sposta verso l’interno, solo quando il bambino prende l’aria) e una valvola espiratoria (si sposta verso l’esterno, solo quando il bambino butta fuori l’aria), permettendo così di controllare che il bimbo stia correttamente utilizzando il dispositivo.

In commercio esistono molti modelli di buona qualità e di dimensioni diverse adatte a bambini di diversa età.

distanziatore per farmaci contro l'asma

Istruzioni per l’uso

Le Linee Guida internazionali del Global Initiative for Asthma  suggeriscono di utilizzare distanziatori muniti di maschera nei bambini di età inferiore ai 4 anni; tuttavia, poiché la maschera può ridurre anche fino al 67% la dose di farmaco inalata rispetto al boccaglio, è consigliabile passare al boccaglio non appena le competenze del bambino lo consentano. Quando si utilizza la maschera nei bambini piccoli è fondamentale, per ottenere una buona inalazione, assicurarsi che la maschera aderisca bene al viso.

Per il bambino piccolo che usa il distanziatore con la mascherina

  1. Inserire la mascherina sul distanziatore.
  2. Scuotere lo spray e inserirlo nell’apertura posteriore dello strumento. 
  3. Inclinare il distanziatore leggermente verso il bambino in modo da facilitare l’apertura della valvola.
  4. Applicare la mascherina sul viso in modo che il naso e la bocca vengano coperte in modo delicato ma aderente.
  5. Eseguire l’erogazione dello spruzzo mantenendo la mascherina sul viso, facendo compiere 5 atti respiratori (le valvole visibili permettono l’effettivo controllo del respiro del bambino).

Ripetere le operazioni 3, 4 e 5 se si deve somministrare una seconda dose.

neonato utilizza con aiuto della madre distanziatore per inalatore spray

Per il bambino che ha bisogno di aiuto per usare il distanziatore con il boccaglio

  1. Togliere il cappuccio dallo spray.
  2. Scuotere lo spray e inserirlo nell’apertura posteriore dello strumento.
  3. Inserire il boccaglio del distanziatore in bocca.
  4. Incoraggiare il bambino a respirare dentro e fuori lentamente.
  5. Una volta che il ritmo respiratorio si è fatto regolare eseguire un’erogazione con lo spray e aspettare che vengano eseguiti 5 atti respiratori completi.

Ripetere le operazioni 3, 4 e 5, se si deve somministrare una seconda dose.

Per il bambino che può usare il distanziatore con il boccaglio senza bisogno di aiuto

  1. Togliere il cappuccio dello spray.
  2. Scuotere lo spray e inserirlo nell’apertura posta nella parte posteriore dello strumento.
  3. Inserire il boccaglio del distanziatore in bocca.
  4. Eseguire un’erogazione con lo spray in modo da rilasciare una dose del farmaco.
  5. Eseguire un’inalazione profonda e lenta.
  6. Trattenere il respiro per circa 10 secondi poi esalare.

Ripetere le operazioni 4, 5 e 6 se si deve somministrare una seconda dose.

Come effettuare la manutenzione del distanziatore

Le precauzioni consigliate per pulire il distanziatore e ridurre la comparsa di cariche elettrostatiche che possono ridurre l’efficacia del farmaco sono le seguenti:

  • rimuovere la parte posteriore di gomma;
  • mettere in ammollo il distanziatore e la parte in gomma per 15 minuti in acqua tiepida in cui sono state versate alcune gocce di un detersivo liquido per piatti;
  • risciacquare con acqua pulita;
  • scuotere l’eccesso di acqua, non strofinare con panni (creereste cariche elettrostatiche!);
  • lasciare asciugare l’apparecchio in posizione verticale;
  • ricollegare la parte posteriore in gomma al resto del distanziatore;
  • ripetere l’operazione una volta alla settimana.

Pediatra, esperto in omeopatia

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.