​​

Amico Pediatra è un sito di informazioni complete, accurate e autorevoli sulla salute del bambino. I contenuti sono scritti esclusivamente da medici pediatri e da professionisti qualificati in ambito medico-sanitario.

Perché è importante la pulizia nasale in caso di rinite allergica

bambino guarda con la lente di ingrandimento le margherite su un prato

La rinite allergica è una reazione allergica, a carico del naso e delle cavità nasali, ad una sostanza inalata (allergene) presente nell’aria solo in alcune stagioni dell’anno (come ad esempio i pollini) o tutto l’anno (come gli acari della polvere tra le pareti domestiche).

Oltre ai farmaci che eventualmente saranno prescritti dal Pediatra ed alle misure di profilassi ambientale per limitare o eliminare il contatto con l’allergene responsabile, risulta particolarmente utile in caso di rinite allergica la pulizia nasale.

Perché è utile la pulizia nasale in caso di rinite allergica

Oltre a prevenire il ristagno del muco e la proliferazione dei batteri, il lavaggio nasale rimuove dalla mucosa allergeni, inquinanti e altre particelle inalate con l’aria e riduce il contatto con la mucosa dell’istamina e di altri agenti irritanti prodotti dalla reazione allergica.

Il naturale movimento ciliare che rimuove ed espelle il muco (chiamata clearance mucociliare) ne risulta più efficiente.

Anche l’azione dei farmaci per via inalatoria (spray) è più efficace se l’applicazione viene preceduta dalla pulizia nasale.

Come effettuare il lavaggio nasale in caso di rinite allergica

Il lavaggio nasale viene solitamente effettuato con soluzione fisiologica isotonica, ma possono essere indicati cicli temporanei di lavaggi con soluzione ipertonica (preferibilmente associata ad acido ialuronico che ha proprietà antinfiammatorie, idratanti e protettive della mucosa), che, richiamando acqua nel lume nasale, riduce il gonfiore (edema) della mucosa e favorisce il drenaggio del muco nelle forme complicate da sinusite, con muco persistentemente denso e appiccicoso.

Particolarmente indicato nei casi di rinite allergica, soprattutto nei bambini più grandicelli e collaboranti, il ricorso alla irrigazione nasale a doccia, in cui il liquido di lavaggio viene fatto affluire nelle cavità nasali attraverso una cannula da una boccetta posta in posizione più elevata e per gravità (a bassa pressione), oppure viene spinto da un motore (ad alta pressione) tramite un dispositivo (detto appunto doccia nasale)  autonomo o come accessorio di un apparecchio per aerosol.

Pediatra di Famiglia a Bergamo (BG) – Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo, Regione Lombardia. Tutor di Pediatria per il corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Milano Bicocca.

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.