​​

Informazioni e consigli sulla crescita e la salute del bambino, scritti esclusivamente da medici pediatri e professionisti qualificati.

Come cambiare il pannolino

Cambiare un pannolino è una delle tante cose nuove che bisogna imparare a fare quando la vita viene arricchita dall’arrivo di un neonato. 

Niente paura: è molto semplice e vi basterà seguire solo alcuni consigli per imparare a farlo in modo perfetto.

I neonati e i lattanti si scaricano più volte al giorno: per questo motivo il cambio del pannolino va effettuato molto spesso  in modo da mantenere il più possibile la pelle fresca e asciutta e prevenire le irritazioni e le infezioni.

E’ importante organizzarsi

Le regole più importanti da rispettare per il cambio del pannolino sono la  sicurezza e la praticità:

  • il luogo in cui si effettua il cambio del pannolino deve essere adeguatamente riscaldato  perché i neonati hanno un meccanismo di regolazione della temperatura non perfettamente efficiente;
  • il fasciatoio o il  piano di appoggio su cui il piccolo viene cambiato deve essere ad una altezza che consenta manovre agevoli ai genitori e abbastanza ampio per fare in modo che tutto quello che serve sia a portata di mano, senza doversi allontanare dal bambino.

Ricordatevi di non lasciare mai un lattante incustodito su un fasciatoio neppure per pochi secondi! Le cadute dal fasciatoio sono un evento frequente, che mette a rischio la vita del vostro piccolo. Se dovete allontanarvi dal fasciatoio mentre lo state cambiando, portate il piccolo con voi o affidate il cambio ad un altro adulto.

Cosa avere a portata di mano prima di effettuare il cambio

  • Una vaschetta che contenga acqua tiepida.
  • Una spugnetta
  • Un asciugamano
  • I pannolini
  • I vestitini, il body e le calzine  di ricambio
  • Una pasta protettiva all’ossido di zinco
  • Un sacchetto o un contenitore per gettare il pannolino usato
  • Un contenitore per i vestitini sporchi

Le salviettine usa e getta dovrebbero essere usate solo quando ci si trova fuori casa e non si ha acqua tiepida a disposizione.

Siamo pronti per il cambio

Lavare le mani

E’ bene lavare sempre le mani prima di iniziare.

Liberare le gambine dalla tutine e slacciare il body

Una volta posizionato il bambino sul fasciatoio, si liberano le gambine dalla tutina, si slaccia il body e lo si spinge verso l’alto insieme alla parte superiore della tutina per evitare che si sporchino in caso di presenza di feci nel pannolino.

Aprire il pannolino (attenzione ai maschietti!)

Adesso si può aprire il pannolino: prima di sfilarlo si sollevano le gambine verso l’alto per evitare che si sporchino in caso di presenza di feci.

Capita spesso che i durante il cambio i maschietti facciano la pipì a fontanella: se si vuole evitare di essere “innaffiati”, si può posizionare un asciugamano sul pisellino in attesa di mettere il nuovo pannolino.

Pulire e lavare la zona dei genitali

Se il bambino ha fatto la cacca, potete usare il pannolino che stava indossando per rimuoverne la maggior parte prima di sfilarlo e di gettarlo.

Fino a quando non avrete acquisito un certa disinvoltura nel maneggiare il neonato, conviene lavarlo sul fasciatoio utilizzando una spugnetta e l’acqua tiepida che avete preparato in precedenza. Quando vi sentirete più sicuri, potrete lavarlo sotto l’acqua corrente portata precedentemente ad una temperatura compresa fra i 35 e i 37 gradi, avendo l’accortezza di verificarne comunque la temperatura facendola scorrere sul proprio gomito prima di lavare il bambino.

Per lavarlo potete usare solo l’acqua o utilizzare anche un detergente delicato.

Per le femminucce è necessario pulire con cura la piega fra le piccole e le grandi labbra dove spesso  si depositano piccole quantità di feci: la pulizia va fatta  con un movimento che va dai genitali verso l’ano e mai al contrario per evitare di trasportare i germi presenti nelle feci che potrebbero provocare infezioni delle vie urinarie.

Asciugare con cura e rimettere il pannolino

Dopo aver asciugato accuratamente la pelle, soprattutto nelle pieghe cutanee, si sollevano le gambine, si infila il pannolino pulito sotto il sederino e lo si chiude evitando di metterlo troppo stretto.

Ecco fatto: pulito, asciutto e… felice!

Pediatra Libero Professionista a Cantù (CO). Tutor di Pediatria per il corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Milano Bicocca.

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.