​​

Amico Pediatra è un sito di informazioni complete, accurate e autorevoli sulla salute del bambino. I contenuti sono scritti esclusivamente da medici pediatri e da professionisti qualificati in ambito medico-sanitario.

Eruzione cutanea da ampicillina

sciroppo versato su un cucchiaino

Cos’è l’eruzione cutanea da ampicillina

Si tratta di un rash cutaneo (macchie rosse) transitorio, che compare nel 5-10% dei bambini in terapia con ampicillina o amoxicillina (antibiotici spesso usati per curare le infezioni dei bambini). Non si tratta di una allergia al farmaco, e non causa alcun danno al bambino.

Come si manifesta

L’eruzione cutanea da ampicillina si manifesta con:

  • piccole macchie rosa o rosse, piatte;
  • diffuse al tronco e spesso al viso;
  • senza prurito;
  • comparsa: da 1 giorno a 2 settimane (in media 5 giorni) dopo l’inizio della terapia con amoxicillina o ampicillina;
  • durata: di solito 2-3 giorni (da 1 giorno a 1 settimana).

Cosa fare

Continuate a somministrare il farmaco; l’eruzione sparirà da un momento all’altro, indipendentemente dal fatto che abbiate o no sospeso il farmaco. Il bambino potrà assumere anche in futuro l’ampicillina/amoxicillina e non è detto che ripresenti il rash.

Cosa non fare

Non sospendete il farmaco senza aver sentito il parere del medico.

Quando consultare il medico

Chiamate il medico immediatamente se:

  • il bambino sembra avere i sintomi di una grave reazione allergica.

Chiamate il medico senza urgenza in ogni caso, soprattutto se:

  • l’eruzione sembra orticaria;
  • il bambino si gratta;
  • le macchie durano da più di 2-3 gg;
  • il bambino accusa dolore o gonfiore alle giunture;
  • avete qualsiasi dubbio da chiarire.