​​

Amico Pediatra è un sito di informazioni complete, accurate e autorevoli sulla salute del bambino. I contenuti sono scritti esclusivamente da medici pediatri e da professionisti qualificati in ambito medico-sanitario.

Come prevenire gli incidenti domestici dei bambini in camera da letto

bambine appoggiate alla barriera del letto a castello

La camera da letto è uno dei luoghi della casa dove i bambini trascorrono molto tempo, per dormire o giocare, spesso senza la sorveglianza di un adulto. Ecco le precauzioni che i genitori dovrebbero adottare, nella propria camera da letto ed in quella dei bambini, per prevenire i principali pericoli.

Pericoli Come prevenire
Culla, lettino

(soffocamento, trauma, ustione)

  • Nei primi 3 mesi il bambino preferibilmente dovrebbe dormire nella culla, poi può passare al lettino. Nei primi 5-6 mesi è meglio che il bambino dorma nella vostra stanza (ma non nel lettone), poi nella sua cameretta.
  • La distanza tra le sbarre del lettino deve essere non superiore a 6,5 cm. Le sponde del lettino devono avere un’altezza effettiva di almeno 60 cm e, se scorrevoli, devono possedere un sistema di regolazione munito di fermo di sicurezza; se completamente abbassate, devono avere un’altezza di almeno 20 cm oltre il materasso. I materiali devono essere trattati con coloranti atossici
  • Abbassate le sponde e passate al letto normale non appena il bambino dimostra di riuscire a scavalcarle.
  • Il cuscino dovrebbe essere utilizzato solo dopo i primi 3-4 mesi. Deve essere basso (da 2 a 4 cm), del tipo antisoffoco, in gommapiuma, con fori di areazione.
  • Gli angoli del lettino devono essere arrotondati; deve essere presente un paracolpi imbottito, lavabile, che non si strappi.
  • Il materasso deve essere delle stesse dimensioni del lettino, per evitare che il bambino resti intrappolato tra il materasso ed i bordi del lettino.
  • In caso di modello “da campeggio”, assicuratevi che sia provvisto di blocco di sicurezza, che ne impedisca l’improvvisa chiusura.
  • Non lasciate che il bambino vada a letto con collane al collo, né che nel lettino vi siano oggetti pericolosi come corde o sacchetti di plastica, con i quali il bambino potrebbe soffocarsi.
  • Per i primi 6 mesi fate dormire il bambino preferibilmente supino (sulla schiena) o sul fianco, non a pancia in giù.
  • Piegate bene il lenzuolino quando preparate la culla o il lettino per la nanna, in modo che non possa finire per coprire la testa del bambino a causa dei suoi movimenti nel sonno.
  • Pigiama, lenzuola e coperte devono essere di tessuto non infiammabile.
Letti a castello

(trauma)

  • Non lasciate che i bambini piccoli salgano sul letto più alto.
  • Non lasciate che i bambini saltino sul letto.
  • Applicatevi delle sponde di sicurezza.
Fasciatoio

(trauma)

  • Non lasciate mai solo il bambino sul fasciatoio.
  • Le dimensioni minime del fasciatoio sono 60 x 80.
  • Disponetelo in un angolo della stanza.
Lampade, abat-jour

(ustione)

  • La lampadina non deve essere accessibile al bambino.
  • Insegnate al bambino a non coprire la lampada con fogli di carta o sacchetti di plastica o vestiti.
Umidificatore

(ustione)

  • Non abusate dell’umidificatore nell’ambiente, soprattutto in inverno e in associazione al riscaldamento. Umidità e alta temperatura, infatti, favoriscono la crescita dell’acaro della polvere e delle muffe. Utilizzate un igrometro, per misurare l’umidità ambientale (che deve essere compresa tra il 40 e il 60%).
  • Preferite quelli a vapore freddo.
  • Collocatelo in punti non accessibili al bambino.
Cinture

(soffocamento)

  • Non lasciatele a portata di bambino.
Fornellino anti-zanzare

(avvelenamento)

  • Non lasciatelo in punti accessibili al bambino, che potrebbe ingerire la pastiglietta.
Anti-tarme

(avvelenamento)

  • Controllate sempre che non ne rotolino fuori dagli armadi quando li aprite.
  • Non utilizzateli negli armadi della camera del bimbo.
Giochi

(soffocamento)

  • Se avete bambini piccoli, non lasciate (e non fate lasciare in giro dai fratelli più grandi) oggetti o giochi di piccole dimensioni o divisibili in piccoli frammenti, o comunque “non adatti a bambini di età inferiore a 36 mesi”.
Pupazzi

(soffocamento)

  • Se si tratta di un peluche, o di un pupazzo di stoffa, sceglietelo a pelo raso, e lavabile.
  • Verificate che occhi, naso e altre parti siano fissati saldamente.
Ricetrasmettitori

(rischio generico)

  • Sono un ottimo metodo per tenere sotto controllo la cameretta del bambino durante il sonno, mentre siete in un’altra stanza.