​​

Amico Pediatra è un sito di informazioni complete, accurate ed autorevoli sui temi della salute del bambino. I contenuti sono scritti da medici pediatri e professionisti qualificati in ambito medico.

In vacanza: i medicinali omeopatici “salva-imprevisti”

due bambini felici corrono in un prato

Finalmente in vacanza! Mettersi in viaggio con la famiglia è un’esperienza entusiasmante, ma da gestire con attenzione. Oltre a ricordarsi di preparare gli indumenti più adatti al tipo di vacanza scelto, i giochi, i biberon e quant’altro, è fondamentale, prima della partenza, preparare una valigetta dei medicinali, in maniera tale da non farsi trovare impreparati di fronte a eventuali inconvenienti che possono capitare in viaggio o durante la vacanza. All’interno di questa valigetta dei medicinali, è utile inserire anche alcuni medicinali omeopatici “salva-imprevisti” che hanno come caratteristica l’estrema rapidità di azione in fase acuta.

Mal d’auto o chinetosi

Se il vostro bimbo accusa chinetosi, meglio nota come mal di viaggio (auto, nave, aereo), con sintomi quali nausea, vomito, capogiri, svenimenti, è possibile utilizzare Cocculine®, un medicinale indicato sia per gli adulti che per i bambini in quanto privo di effetti collaterali: la posologia è di 2 compresse tre volte al dì alla vigilia e il giorno della partenza; durante il viaggio, consiglio invece due compresse all’apparire dei sintomi, anche ogni ora. Per i bambini di età inferiore ai 6 anni è possibile sciogliere le compresse in poca acqua, dopo averle frantumate.

Febbre e mal di gola

Nel caso in cui un bimbo presenti febbre con brividi e mal di testa, è possibile utilizzare compresse di Para-G®: due da far sciogliere in bocca ogni ora, diradando l’assunzione in base al miglioramento. In caso di febbre alta e improvvisa, con sudorazione abbondante, viso arrossato e mal di testa, è possibile far assumere 5 granuli ogni ora di Belladonna 9 CH, diradandone l’assunzione in base al miglioramento. Se invece la febbre insorge gradualmente e si presenta con cefalea che peggiora al minimo movimento e tosse secca, si consiglia Bryonia 9 CH, 5  granuli ogni 3 ore.

Punture di medusa o di ragno

Qualora il vostro bimbo fosse punto da una medusa, è bene fargli assumere Urtica urens 5CH, 5 granuli ogni mezzora, applicando sulla morsicatura, tintura madre di Ledum Palustre.
Se ci si trova in campagna o in montagna può capitare di essere punti da un ragno: in tal caso, si assume Tarentula cubensis 7CH, 5 granuli ogni mezzora.

Scottature ed eritema solare

In caso di eritema rosato con molto prurito migliorato dall’acqua fredda, è possibile utilizzare  Apis mellifica 15 CH, 5 granuli ogni 30 minuti, diradando la somministrazione con il miglioramento della sintomatologia. L’omeopatia offre l’opportunità di trattare preventivamente l’eritema solare assumendo Hypericum perforatum 15 CH, la posologia è di 5 granuli mattino e sera 15 giorni prima di esporsi al sole.

Occhi arrossati

Quando sabbia, vento, cloro della piscina o acqua marina causano irritazione agli occhietti, si consiglia l’utilizzo di Euphralia ®, collirio omeopatico utile in caso di arrossamento, bruciore, lacrimazione, irritazione, prurito, sensazione di corpo estraneo, secchezza e palpebre agglutinate: basta instillarne 2 gocce 3-4 volte al giorno.

Punture di zanzara

Ciderma ® unguento è perfetto quando la puntura d’insetto provoca una sensazione di bruciore, prurito e arrossamento. Va applicato e massaggiato 2 o più volte al giorno.

Farmacista, esperto in omeopatia

Le informazioni di tipo sanitario contenute in queste pagine non possono in alcun modo intendersi come riferite al singolo e sostitutive dell'atto medico; per i casi personali si invita sempre a consultare il proprio Pediatra. I contenuti di queste pagine sono soggetti a verifica e revisione continua; tuttavia sono sempre possibili errori e/o omissioni. amicopediatra.it non è responsabile degli effetti derivanti dall'uso di queste informazioni.